Descrizione lavori

Il nuovo negozio della catena Eataly è stato ricavato all’interno dell’edificio che ospitava il Teatro Smeraldo di Milano, chiuso nel luglio 2012. Il teatro Smeraldo fu progettato tra il 1939 e il 1940 da Alessandro Rimini. Aprì i suoi battenti nel 1942, inizialmente concepito come sala cinematografica, tale rimase fino agli anni ottanta, quando fu deciso di usarlo esclusivamente per rappresentazioni teatrali. L’intervento di CEAS ha riguardato la riconversione del teatro in una delle strutture commerciali d’eccellenza della catena Eataly. Il progetto si è concentrato principalmente sulla riorganizzazione del volume interno per adattarlo alla nuova destinazione d’uso. Una particolare importanza hanno rivestito gli interventi eseguiti sulle strutture esistenti realizzate mantenendo la piena efficienza dei piani abitativi che insistono sulla copertura del teatro. È stato realizzato un ambiente su tre livelli principali, con un’ampia apertura centrale, che consente l’affaccio sul negozio. Nel nuovo cuore centrale sono stati organizzati i collegamenti verticali. Le attività principali hanno riguardato la demolizione della galleria e della platea, la realizzazione delle strutture verticali e dei nuovi impalcati di piano, la realizzazione del lucernario in copertura e della vetrata a sbalzo verso Piazza XXV aprile.