News

7 Novembre 2019

CEAS presenta tre progetti al XXVII Congresso del Collegio dei Tecnici dell’Acciaio

Collage_News_CEAS

Il 5 e 6 ottobre 2019, a Bologna, CEAS è intervenuta al XXVII Congresso del Collegio dei Tecnici dell’Acciaio (CTA), dove ha presentato tre progetti.

 

Sezione “Vento e Strutture Offshore”
“Servizi di supporto al programma di integrità strutturale di un terminale di rigassificazione situato nel mare Adriatico” .
A cura degli Ingegneri Bruno Finzi, Luca Rossini e Stefania Armorina.

Il terminale di rigassificazione offshore “Adriatic LNG”, situato nel mar Adriatico, è allestito su una piattaforma al largo di Porto Levante, a circa 15 km dalla costa veneta, ed è adibito alla ricezione di gas naturale liquefatto (GNL) trasportato da grandi navi metaniere, al suo stoccaggio all’interno di serbatoi criogenici ad una temperatura di -165°C e successivamente alla sua rigassificazione ed erogazione attraverso un gasdotto sottomarino. Il terminale, unico nel suo genere, è costituito da una struttura in calcestruzzo armato precompresso (GBS) che fa da supporto a molteplici strutture in acciaio al carbonio ad alta resistenza e in acciaio legati. Nella gestione del terminale risulta di primaria importanza la presenza di un programma di ingegneria specialistica di supporto, che si occupi dello stato di conservazione delle numerose strutture presenti.

LEGGI L’ARTICOLO CORRELATO


Sezione “Architettura”
“La carpenteria metallica negli edifici ad uso commerciale ecosostenibili: l’esempio del Green Retail Park a Torino” .
A cura degli ingegneri Bruno Finzi, Mauro Savoldelli e Hicham Madioum.

Il Green Retail Park è un nuovo centro commerciale in fase di realizzazione nell’area del quartiere Lingotto di Torino dove una volta erano presenti i magazzini Carpano a fianco dell’attuale sede di Eataly Torino. La struttura ospiterà attività commerciali e di servizio all’insegna della sostenibilità: dall’arredamento alle calzature, dalla bio-edilizia alle energie rinnovabili, passando attraverso i cosmetici e un centro benessere. Le strutture portanti dei piani fuori terra, in accordo al tema principe dell’edificio ovvero “la sostenibilità”, sono state progettate e realizzate in carpenteria metallica. L’acciaio è infatti riciclabile al 100% per infinite volte senza perdere alcuna delle sue proprietà originarie; ciò lo rende una vera e propria “risorsa permanente” alla base del concetto “produci-consuma-recupera”.

LEGGI L’ARTICOLO CORRELATO

 

Sezione “Fuoco e monitoraggio”
“Le strutture metalliche come elemento fondamentale per la costruzione di un’opera in c.a.: l’esempio della torre Prada a Milano”.
A cura degli ingegneri Bruno Finzi, Valter Carni e Raimondo Salaris.

La trasformazione dell’originaria distilleria del 1910 nel museo della Fondazione Prada ha richiesto un grande impegno di coordinamento della fase costruttiva dell’intervento di riqualificazione urbana dell’area di Porta Romana, a Milano.
Durante la costruzione della torre-museo, vero e proprio landmark dell’intero complesso, le strutture metalliche hanno avuto un ruolo fondamentale, in quanto impiegate come vincolo “attivo”, collegato all’edificio in c.a. attraverso una serie di martinetti idraulici.
Il vincolo nella fase definitiva è stato poi trasferito al “tube”, un tirante inclinato in c.a.p. gettato in opera, che collega la fondazione su pali con la sommità dell’edificio
Sia a breve che a lungo termine è stato così possibile monitorare e regolare gli spostamenti della torre, riducendone in maniera determinante la loro evoluzione nel tempo.

LEGGI L’ARTICOLO CORRELATO